Papa: pescatori S. Benedetto “A pesca di plastica”

 

Si chiama “A pesca di plastica” il progetto che ha portato i pescatori della marineria di San Benedetto del Tronto a pulire il mare dai rifiuti di plastica; una iniziativa su cui ieri sera ha richiamato l’attenzione Papa Francesco a “Che tempo che fa” su Rai Tre, citando la marineria sambendettese.

“E’ nato tutto nel 2019 dalla collaborazione con Clean Sea Life e soprattutto dalla necessità di coprire un vuoto normativo che teneva in scacco i pescatori – spiega Mario Ballatore, all’epoca consigliere comunale di San Benedetto del Tronto -. Quando i marinai pescavano rifiuti in mare non sapevano cosa farne, poiché questi rifiuti non erano equiparati a quelli ‘spiaggiati’, per cui li smaltivano a terra a spese loro, oppure li smaltivano irregolarmente, ma venivano multati pesantemente. Per cui in tanti li ributtavano in mare”. Da qui l’idea di coinvolgere più soggetti per superare la carenza normativa. “Abbiamo coinvolto, oltre al Comune di San Benedetto, la Capitaneria di Porto, l’Autorità portuale, La PicenAmbiente e la Garbage di Ancona per lo smaltimento dei rifiuti pescati da due barche che hanno aderito al progetto e in 15 giorni hanno raccolto due tonnellate di rifiuti, per lo più plastica”. L’iniziativa ha avuto successo e nel 2020 è stata replicata. “Abbiamo fatto una convenzione a cui ha partecipato tutta la marineria di San Benedetto per sei mesi con grandi risultati, tanto che è venuto a verificarli l’onorevole Paola Deiana relatrice della legge ‘Salvamare’ che dovrebbe uscire fra poco: ebbene, tre punti della legge sono stati modificati alla luce dei risultati di ‘A pesca di plastica’ “. Un progetto che è ancora attivo. “La convenzione è ancora in corso e continuiamo a raccogliere rifiuti dal mare” aggiunge Pietro Ricci, pescatore sambenedettese che partecipò all’udienza papale nel gennaio 2020. “Lo facciamo in silenzio, ma Papa Francesco ci ha voluto fare questo regalo di riportarla all’attenzione. Il nostro dovere lo facciamo sempre”. L’amministrazione comunale garantisce supporto. “”Si tratta di un progetto validissimo e contiamo, come amministrazione comunale di portare avanti la convenzione con la marineria, PicenAmbiente e gli altri enti coinvolti, anche riguardo ad altre iniziative che abbiamo in animo riguardo la salvaguardia dell’ambiente” annuncia il sindaco Antonio Spazzafumo.

Fonte: Ansa

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *