PRIMA NAVE PORTACONTAINER CON VELE GONFIABILI MICHELIN

Entro la fine di quest’anno saranno installate su una nave portacontainer francese delle vele gonfiabili Michelin e saranno fatti dei test in mare. L’obiettivo è quello di ridurre consumi ed emissioni sfruttando il vento.

Il progetto in questione viene chiamato Wisamo (Wing Sail Mobility), ed avvierà appunto in questo 2022 una sperimentazione operativa riguardante proprio delle vele prodotte dal noto gruppo francese Michelin, impiantate sulla portacontainer Pélican della Compagnie Maritime Nantaise e noleggiata da Brittany Ferries, che svolge un servizio feeder settimanale tra il porto inglese di Poole e quello spagnolo di Bilbao. Utilizzando materiali performanti e tecnologie di processo ad hoc, saranno realizzate grandi vele gonfiabili con profilo alare segmentato, montate su bracci telescopici e controllate da un sistema computerizzato che ne automatizza il funzionamento. Per spiegare le vele è sufficiente insufflare all’interno aria a bassa pressione, mentre per ammainarle basta togliere l’aria, consentendo così la completa retraibilità.

Tra giugno e dicembre scorso la vela è stata equipaggiata sulla barca del velista Michel Desjoyeaux che l’ha testata sul lago svizzero di Neuchâtel. A fine febbraio verrà provata in condizioni ancora più realistiche, nel golfo di Biscaglia, in mare aperto, in pieno oceano invernale. Utilizzando il complesso di vele soprattutto in mare aperto, Michelin calcola di fornire una propulsione aggiuntiva ed economica alle grandi navi cargo che solcano gli oceani e ridurre appunto dal 10 al 20 percento i consumi di carburante e, di conseguenza, anche le emissioni di CO2.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *